Senago e Vighignolo

 

9km a Senago . Partenza h20.30. Il cielo è coperto l’umidità alta le sensazioni pessime la voglia di far fatica sufficiente.  Ben 33 montestellini colorano di giallo/verde la partenza. 1giro da 1km di lancio e poi 2giri da 4km. Parto decisa e sono già in affanno al primo km quando mi si affianca un runner conosciuto e mi propone di tirarmi … mi metto dietro e lo seguo con ostinazione fino al 5°km poi va in progressione e io rimango sul mio passo cercando di perdere il meno possibile quando un altro runner gentile mi sostiene e mi incita a non mollare fino all’ultimo km che terminiamo in progressione lui decisamente più in progressione🙂 .

All’arrivo sono stravolta ma decisamente contenta del rientro … becco Chiara che si è già ingollata due birre e mi aggrego per berne una in attesa che smetta di imperversare il diluvio in modo che facciano le premiazioni per poter tornare a rifocillarci a casa [peccato per la sagra della salamella …  non ci sarebbe dispiaciuta! ]

Risveglio incriccato e “pieno” per la serata a gozzovigliare con la pizza e si naviga verso Vighignolo, la gara sociale.

7km su sterrato e fangoso percorso con un sole pressante e asfisiante che trova un pertugio tra le nuvole. Clima ideale! =)

Si respira aria di festa con partenza scandita dalla trombetta e cronometro rigorosamente manuale … no chip no gara sociale!

Anche in questo caso i primi km sono decisamente faticosi, oltremodo faticosi e Claudia Locati mi stacca vistosamente … Io arranco ma non mollo e riesco a contenere a 50mt il distacco nel primo giro dove il tifo sfrenato dei “montestellini orgnizzatori” e “fotografi” mi fa scattar la molla del  “voglio la maglia con la scritta campione sociale 2012-beepbeep”  … al 4°km raggiungo Claudia e spingo senza voltarmi e vado e vado e vado e … speravate succedesse qualcosa? tipo colpo di scena sbaglio strada vengo raggiunta ingaggiamo un volatone scivolo nel burrone … no nulla di tutto ciò vado in progressione e arrivo anche questa volta stravolta ma felice … temporeggio guardando l’arrivo di tutti e poi defatico facendo un altro giro del percorso che mi è piaciuto tanto e che senza più conetti a delimitare le curve sbaglio clamorosamente hihihihi .

Intanto sono pronti i tavoli con mega ristoro modello pic-nic in famiglia … tante chiacchiere, tante risate, una marea di foto un sole caldo che scalda  e una piacevole sensazione di serenità che mi abbraccia e mi sostiene.

Sono un pò cotta e urge tornare verso casa per doccia e sonno e film ristoratore .  Un weekend da incorniciare. 

P.s. Ho appena saputo che mi è stato regalato pettorale, viaggio, soggiorno per la maratona di VALENCIA! Minkia ora mi tocca fare sul serio! 

YEah! Buone corse!

 

a volte ritornano …

…  i pensieri dico, le parole, le sensazioni da descrivere la voglia di comunicarle … a volte ritornano a volte rimangono sospese a volte sembrano inutili o ridondanti .. . a volte  vagano senza meta cercando un approdo, un significato una maschera e una veste più o meno accettabili o quantomeno coerente…

Dunque ero rimasta al pre-post Berlino che non c’è mai stato … mah! forse erano troppe le emozioni e troppo contrastanti per poterle mettere giallo su nero ;  forse non  sono riuscita a metabolizzarle combattuta  tra il desiderio di dimostrare a me stessa  di essere ancora in grado di correre a certi ritmi e la logica schiacciante di ritmi che non vengono e piccoli ma continui  problemi di meccanica che non riesco a risolvere completamente …

Dopo Berlino comunque ho arrancato per due mesi cercando di rimettere in sesto il ginocchio e tra infiltrazione e cortisone e tanto tanto potenziamento [che palle] e un continuo bendaggio sono tornata a mettere insieme allenamenti decenti nonostante l’altro problema incombente : il gran caldo! Certo i 3000siepi mi sa che devo chiuderli nel baule dei possibili sogni [quelli che sono lì e che ogni tanto  spolvero …  lascio un pertugio per l’anno prossimo … si sa mai!]

Questo week end torno a gareggiare seriamente a Senago sabato sera e poi domenica Gara Sociale Montestella  a Vighignolo =) …

In realtà con la testa sono già proiettata a Settembre perché ho voglia di credere che sia ancora possibile tornare a correre a certi ritmi e magari chissà limare di un minutino il PB in Maratona …  forse per riuscirci  devo trovare qualcuno con cui allenarmi un paio di volte la settimana almeno  per quegli allenamenti che necessitano di un confronto, di un aggancio, di una condivisione che non sia fatta di parole o descrizioni ma di gesti, emozioni, fatica e sorrisi … un compagno di allenamento e forse anche un occhio vigile  nel gesto tecnico e  una presenza costante con cui condividere il senso silenziosamente profondo e a tratti esaltante  della ricerca del limite , qualcuno da seguire con fiducia e per lunghi tratti a occhi chiusi  …  forse.

Ok gentaglia buone corse se vedum per strada!

Stramilano e dintoni

Sono là in mezo

Ecco probabilmente l’unica foto che possa ricordarmi la partecipazione alla  Stramilano [sono il 517 tutto a destra] … ho anche cestinato il numero dopo la lotta corpo a corpo che ho dovuto afffrontare per riuscire a restituire il chip visto che gli ingressi o erano blindati dalle transenne o erano “toppati” da 50.000 soggettoni equamente divisi tra entranti e uscenti dall’ Arena.

Che per me non fosse giornata era chiaro fin dall’inizio, che non avessi gran voglia di faticare sapendo di poter rimanere azzoppata precludendomi la soddisfazione di correre a Berlino era assodato ma sia mai che una volta pagato un pettorale Io non mi presenti alla partenza! eheheh

E poi era un’occasione per rivedere Claudia, Andrea, conoscere Massimo Bongini, vedere la mia atleta Jessica, non vedere [ma dove cavolo era?] la mia altra atleta Gaia, immergermi nella tensione gara che tanto mi mancava … e fare una delle solite Pirlate in stretta correlazione con il fatto di avere delle spille con annesso numero avvinghiate alla maglietta.

Quale delle innumerevoli? Quella più ovvia e accesibile!

Partire troppo forte nonstante le mille raccomandazioni di attenzione per il ginocchio mal messo!!! Yeah [come direbbe Chiara :)]

Comunque a parte il ginocchio mi sono resa conto di mal sopportare le medie/alte temperature [e questo già lo sapevo] ancor più se queste giungono in un periodo della stagione in cui sarebbero graditi e auspicati i 10°c al massimo 12°c !

L’impresa più grande però è stata restituire il chip e vi assicuro che in quella massa immobile di gente ho rischiato di svenire  presa da un crescente stato di ansia e panico ma  per fortuna sono riuscita a sgusciare via prima che questo avvenisse.

Poi ho dovuto raggiungere Chiara al 16/17°km dove mi stava aspettando per incitamento e  foto e infine siamo tornate al Sempione a recuperare la mia bici … in parole povere se avessi corso tutta la gara  a 4’10/4’15 al km senza quindi forzare il ginocchio sarebbe stato molto più semplice  ma si sa le cose semplici mi annoiano! ehehehehe

Sabato parto per Berlino e mi sono già arrivate 3 email dallo staf della mezza, una che mi chiede un paio di contatti per il soccorso medico in modo che se mi succede qualcosa sanno chi chiamare, una che mi ricorda di arrivare alla partenza almeno un’oretta prima per evitare di dover fare tutto in modo concitato visto che gli iscritti sono 30.000, una che mi esorta a usare gli appositi WC e a non pisciare intorno alla partenza perché è incivile  e che mi ricorda l’orario di apertura della zona fiera per il ritiro del pettorale … che dire sti Tedeschi sì che sanno affrontare un evento!

La prossima settimana vi racconto com’è andata!🙂

Buone corse!

M come …

 menisco … lesione del menisco. [che pensavate?] ehehehe

Colpa mia ho tralascito il potenziamento e ora rincorro 3 mesi cercando di infilarli in 3settimane pre Mezza …

perché non vorrei arrendermi all’idea di archiviare una preparazione organica che non era così ottimale da un paio d’anni …

perché fa sempre riflettere quanto riusciamo ad essere PirlA nonostante gli anni di attività e gli anni a prescindere …

perché la fatica di questi mesi pretende un minimo di riconoscimento e di esaltazione … uff, ora l’importante come dice una saggia ragazza è cominciare a parlare al presente e fare tutto ciò che è necessario senza ricadere in errore.

Quindi Palestra a manetta, ghiaccio, tens, fisio, leg, bici, isometrico, mobilità, propriocezione, elettrostimolazione … 

e se non farò in tempo almeno mi sarò ricostruita che sto vasto mediale in effetti rispetto all’anno scorso sembra una mozzarella!

cambiando argomento … voi siete multitasking? 

Io da sempre, da quando ero al liceo tant’è che se faccio una cosa alla volta mi perdo … però il multitasking non deve essere abbinato a una attività manuale … cioè non chiedetemi di elaborare un pensiero mentre mi accingo a cucinare o anche solo a preparare la tavola. Se invece si tratta di leggere più libri nello stesso periodo, guardare la tv, ascoltare la musica e dare uno sguardo ogni tanto al pc … allora ok! 

Va beh! tornando al menisco è stata Simona Garbelli incontrata ad Arconate che mi ha messo sulla strada, lei è un’intenditrice !! La saluto!

Ok per voi che potete buone corse! per me buon potenziamento hihihih